Bitch i'm fabulous.

16 comments
È estate. evviva.

Se io e l'estate fossimo delle fatine fatate, io sarei la fatina dell'Autunno che fa il culo a quella dell'Estate.

Si vede che mi piace l'estate no? Insomma, è chiaro come lo shatush!

Io, spirito delle tenebre. Io regina dei ghiacci e delle coperte in pile, quando arriva l'estate, per me è LA MORTE NERA.

Il dramma comincia quando le giornate si allungano e il sole avanza prepotentemente tra le nuvole. MA STATTI LI E NON AVANZARE, MA 'NDO VAI??? ACCUCCIA!!!

L'avanzar del sole comporta non certo poche seccature, tipo svestirsi fino a quando non ti rimane addosso che una pezza che copra le parti ignude di te, tipo il sudore e l'appiccicaticcio, tipo che i jeans si fondono con lo strato di epidermide a te tanto affezionato.
Tipo: I PIEDI IN BELLA VISTA. (Tipo che palle sto caldo. Tipo)

Io non so che genere di trauma abbia avuto da piccola, ma ho questa avversione per i piedi, i primi i miei che mi sembrano quelli degli Hobbit. Giuro. Va bhe, almeno i peli sul piede madre natura me li ha risparmiati.
Se c'è una cosa che odio sono i piedi scoperti ovunque .-. Piedi sudati ovunque. Piedi scoperti e sudati OVUNQUE.
Essendo una che quando cammina cade da sola, inciampa anche su superfici lisce, ho preso l'abitudine di camminare a testa bassa, semplicemente per non cadere col culo per terra.
Anche in estate.

Ho visto cose che voi umani non potete neanche immaginare, ho visto cose che mi hanno fatto rivalutare in positivo i piedi degli Hobbit.
Ho visto smalti perlati! Ai piedi!! Ho visto smalti perlati sulle unghie dei piedi addosso a delle ragazze!
Ma dico... ma non c'avete delle amiche che vi voglio bene? E che vi guardano i piedi?

Il trauma più profondo.

Che già così potete capire il mio amore per l'estate.

Ma noi non parleremo del caldo e dell'improvvisa e gradevole scelta nel dimenticarsi del deodorante, nono, non parleremo di questo.
Non parleremo della luce del sole che mette in risalto tutti i difetti estetici delle persone - soprattutto i miei - quando questi erano perfettamente camuffati dalle nuvole. No.
Non parleremo neanche della sabbia che si infila in posti che non vorremmo mai che fossero violati, soprattutto dalla sabbia! Che poi chissà quale cane o gatto o ubriaco ci avrà urinato sul quel granello di sabbia.


No. Noi parleremo degli usi e costumi, soprattutto costumi, dei peni e delle vagine.

Io, le mie ciccette sballonzolanti e la mia fidata amica che amorevolmente, oramai da anni, chiamo Celly, tra una corsa per non bruciarsi i piedi - che manco flash riuscirebbe a fare più veloce- e un'altra per non far vedere troppo Celly, CAPITA che mi metta a fissare studiare le persone.

Comara* me.

In una rapida occhiata guardo i costumi, per poi rendermi conto immediatamente che sono tutti CALZEDONIA. Anche i miei.
In un altrettanto rapida occhiata noto che la maggior parte delle ragazze non li indossa come l'indosso io: a loro stanno meglio perché c'hanno il culo sodo e tutto fuori.

Bella mia, si vede anche se non te lo togli del tutto il costume che c'hai il culo bello, non ti dannare nel metterti in posizioni cosicché sto culo risalti ancora di più. Tanto col costume taglia 0-2 anni si vede comunque!

Rosicona me.

Perché se la prova costume delle ragazze del paesiello è come la pubblicità di calzedonia mista a quella pseudo-pornografica della Bilboa la mia è tipo così:



 E cavolo se non sono favolosa con Celly! 


Read more...»

#Vitadasfigata Parte 1

4 comments
Ore 13:35.
Sono davanti al pc nell'intento di cazzeggiare come se non ci fosse un domani.
Sento vibrare il cellulare: "Non è una notifica di facebook perchè sulla pagina non mi appare nessun (1). Può essere solo whatsapp, e a quest'ora l'unico che mi manda un messaggio è Padre."
 L'unico che mi manda messaggi e basta.





Questi sono gli unici messaggi che ricevo.

#Vitadasfigata




Se vi starete chiedendo a quale domanda abbia risposto con "bene", indovinate un po'...


Ma ridateci carosello.

6 comments
Ieri sera, mentre aspettavo di vedere Montalbano, mi sono "azzuppata" 20 minuti di pubblicità camuffata sotto il nome di "carosello".

Sono cresciuta con mia mamma che decantava le lodi di carosello: "quando eravamo piccoli dopo carosello si andava a letto", "mamma mia quanto era bello! Ma perché non lo rifanno?"
E di tanto in tanto ritornava bambina e cantava le canzoncine delle pubblicità, in particolar modo quelle del "gigante".

Sto carosello di rai uno non ci centra niente con quello dell'infanzia dei miei genitori, così mentre imprecavo contro il canone, contro la rai, e contro le pubblicità e sopratutto contro quel deficiente del supermercato "Amore abbiamo un problema." - "Tra di noi?" - "no tra la gente" - "Dopo sta cagata di sicuro abbiamo un problema tra di noi." mi sono resa conto che la maggior parte delle pubblicità fanno schifo.

Ebbene io ne ho trovate un paio che fanno accapponare la pelle.

Per la categoria:

"canzonette che ti entrano nel cervello, ma che fanno oggettivamente cagare"


abbiamo le due che vanno fortissimo in questa pazza estate 2013!
Fate un applauso a Pino Pinguino e alle due famiglie che in vacanza si portano tutta la casa o un bel niente.








Un altro applauso per due grandi ritorni del passato.






Raccapricciante.




Per la categoria:

"Ti prude? Gridalo a mezzo mondo" 


abbiamo ben 3 pubblicità diverse, ma con un'unica affermazione: "ho un "leggero" prurito intimo"









Ora, non dico che non bisogna farci la pubblicità sul prurito della iolanda PERO' io non vado sorridendo dalle mie amiche dicendo "eh sai, mi prude la iolanda".
Con l'eiaculazione precoce c'avete messo i due fiammiferini, mica il ragazzone che afferma: "a letto sono peggio di Flash, duro un secondo" 

Poi per non parlare delle pubblicità sulle perdite di urina, secondo queste noi siamo delle piscione con la iolanda infetta, e la cosa più assurda è che in tutti questi spot la sfigata di turno sorride sempre. 

Io vorrei sapere chi è il genio di cotanta maestria. 
Read more...»

#Due. Cose a membro di segugio.

2 comments
Un paio di canzoncine che ultimamente ascolto fin quando i miei timpani non mi manderanno a quel paese.









E dulcis in fundo...



ah dimenticavo...


e...



Ho ripreso due libricini...




E riguardo questo film 100 e una volta ( non so il perché, sarà colpa del titolo)




Boh. Finito. Ve l'avevo detto che erano cose a membro di segugio <3


Powered by Blogger.