Come sopravvivere ad una sessione di Zumba e GAG.

30 comments





Non puoi.












Listography #22 - The most memorable friends from your past.

11 comments
The Life In A Year


  • Jessica: Amiche in 4° elementare, gemelle siamesi. Eravamo così tanto culo e camicia da fare i quaderni "segreti" dove annotavamo tutto quello che ci accadeva, le prime cotte, le prime incazzature, le seconde cotte, le terze cotte, i suoi disegni, le mie cazzate. 
  • Federica: migliore amica alle medie. Figa. Punto. ♥ Adesso studia civiltà e lingue straniere moderne. Insomma ripeto: Figah ♥
  • Bobò: Migliore amico di tutta una vita, dalla pazienza infinita perché per bene 8 anni di scuola tra medie e liceo mi ha sopportato ogni singolo giorno. Eravamo in classe insieme. Santo Bobò lo chiamavano. Più che migliore amico è mio fratello e non posso che fargli una statua per la pazienza che ha avuto con me, perché ero veramente una scassa minchia, gli facevo sempre i dispetti e domande inutili solo perché gli dava fastidio. Lode a te Bobò! 
  • Paola: compagna di banco al liceo. Mi ricordo il momento del nostro incontro come fosse ieri. 5 anni stupendi insieme a lei. Manca tantissimo e non ci sentiamo piú come prima, ma è sempre nel mio piccolo cuoricino racchioso. Il banco senza di lei era incredibilmente vuoto. 
  • Matteo: la prima volta che lo vidi pensai: "sii mio amico" dopo piú di un anno siamo inseparabili. Due cazzari incasinati come noi non potevano non trovarsi e amarsi. P.s. Lui guida un suv. Io per salirci devo prendere una scala. La prima volta che scesi dal suo Monster truck caddi. Oramai ho imparato a scendere e con suo grande stupore una sera mi disse: "brava!!! Hai imparato!! Non sei caduta!" Grazie per la fiducia eh.
  • R: vicina di casa, amiche da sempre, io vivevo a casa sua e lei a casa mia, finchè non arrivó un pene. Fine dell'amicizia. E Pene disse: "non avrai altro Dio all'infuori di me". Io sono solo una dea quindi... 

I grigini: esseri a base di carbonio sprovvisti di spina dorsale se accoppiati.

21 comments
Ho visto cose che voi, miei little stalker, avrete sicuramente visto.
Si sa: chi non è in grado di mantenere in vita il proprio tamagotchi, figuriamoci una relazione, commenta quella degli altri.
Io sono una di queste persone.
Non li vado a cercare i casi umani di coppia, purtroppo mi capitano sotto gli occhi, e io ho 10 decimi di vista.

Capita che alcuni umani, durante la fase dell'accoppiamento, perdano totalmente la concezione di se stessi come individuo singolo e pensante e si trasformino in un'appendice inutile della loro dolce metà.

Loro sono i miei casi umani di coppia preferiti.

Io li adoro, soprattutto quando sono loro spettatrice in prima fila; me li godo tutti in ogni loro singolo momento nel quale si staccano un pezzettino dei loro testicoli e li buttano nel fossato sotterrandoli.

Se non fosse chiaro sto parlando degli umani portatori sani del cromosoma Y.
Un cromosoma capitato lì per caso effettivamente.

Li riconosci immediatamente, hanno un modus operandi ben definito, poco incline al minimo cambiamento, perché in effetti le vecchie - ma soprattutto cattive - abitudini sono dure a morire.
Come loro.

Sembra che soffrano di disturbo dissociativo dell'identità:

  • Leoni pieni di testosterone pronti ad assalire la propria preda e imporsi come maschio alfa della situazione, da SINGLE
  • Agnellini impauriti, neanche fossimo nel giorno di pasqua, da ACCOPPIATI.
Cuccioli. 
Li vorresti sparare a vista.

Questi esseri vengono definiti "Grigini", razza ermafrodita e figura mitologica: metà uomo, metà coglione.
I Grigini solitamente scelgono altre "grigine", ragazze che "non sanno di niente" e che sono molto ordinarie,  noiose in sostanza. Loro che di sostanza ne hanno ben poca, sono perfette per tali esseri, poiché li lasciano nel loro stato di quiete perpetua, con l'illusione di una vita piena e frenetica solo quando si va al centro commerciale per vedere un film in 3D.
Quando i Grigini sono disaccoppiati si muovono in branco ed esplorano luoghi nuovi, sempre rimanendo comunque fedeli al loro ambiente; in ogni ora del giorno tu l'intravedi e ti ricordi della loro esistenza, esistenza che viene totalmente annientata nel momento in cui i grigini trovano la loro padrona.

Come dicevo prima, i Grigini hanno radicato nell'animo un modus operandi ben definito e poco incline al cambiamento

1. ELIMINANO QUALSIASI LEGAME SENTIMENTALE E SOCIALE INSTAURATO FINORA.
I Grigini tendono ad isolarsi dal mondo intero per dedicare tutte le loro attenzioni e cure alla loro Grigina.
Poco importa se ciò va a discapito dei legami affettivi più vecchi e più cari come può essere un migliore amico; se sarete impegnati a leccare i tacchi della propria amorosa e quindi non potete uscire, lui dovrà capirvi, altrimenti non merita di avere questo onore.

2. VIVONO IN FUNZIONE DI LEI E DELLA SUA FAMIGLIA (SUA DI LEI EH.)
Se un giorno vi starete chiedendo che fine abbia fatto quel vostro amico, quello che si era fidanzato e da allora non l'avete più rivisto, beh...la risposta è una sola: con lei, a casa di lei, con i suoi.
I grigini per dedicarsi interamente e con assoluta devozione alla propria padrona prendono la più sofferta delle decisioni: recidere il cordone ombelicale della propria madre e attaccarlo a quella della loro futura consorte.
La Grigina Madre deve chiedere un appuntamento con tanto di bolla papale per poter far visita al proprio pargolo.

3. "AMO' TU CHE DICI? POSSO?"
Una ricerca scientifica liechtensteiniana ha evidenziato come, in modo del tutto naturale, avvenga la castrazione nei grigini nel momento in cui essi prendono la decisione di consacrare la propria vita alla Grigina (e della loro Gina).
Nessuna decisione - di qualsiasi entità si tratti - verrà lasciata a caso.


Read more...»

Listography #21 - Things people should remember you for

27 comments
The Life In A Year


Le persone dovrebbero ricordarsi di me:

  • Per le mie incredibili cadute. Anche da ferma. Anche da ferma e scalza. 
  • Per le mie battute acide che fanno ridere. 
  • Per le mie battute idiote che fanno ridere
  • Per la mia pizza
  • Per il mio essere presente per i miei amici
  • Per il mio ottimismo e incredibile talento nello sdrammatizzare
  • Per il mio INCREDIBILE talento nel sopportare senza battere ciglio il dolore del mignolo sbattuto sullo spigolo
  • Per il mio INCREDIBILE talento nel sopportare Vacanto (senza battergli un 5 in piena faccia)
  • Per le mie figure di merda
  • Per le mie facce cretine nelle foto


Avrei potuto mettere cose del tipo:
Perché so ascoltare e altre cose effettivamente meno idiote delle sopra citate, ma se non sono bionda non sono contenta.

W la pace nel mondo.

Listography #20 - Your favourite songs

14 comments
The Life In A Year



Canzoni preferite:
La maggior parte hanno valore sentimentale per me, molte sono legate a particolari momenti felici della mia vita, altre sono compagne di serate favolose con gli amici.
Insomma, la vita è bella, ma sopratutto non stupitevi se sotto Bohemian Rhapsody troverete Stolen Dance.


  • Ma mettiamo tutta la discografia dei Queen. (Che facciamo prima)
    Carlino docet: li  ascolto da quando sono una mini me con mio padre. Scusate se è poco.
    Inoltre indimenticabile il concerto in piena estate sulla lega navale dei "The Queen Tribute" con tanto di pioggia sotto le note di "We are the champions". E che ve lo dico a fare? Brividi. 


Sempre sotto l'hashtag #CarlinoDocet ci stanno gli U2

  • With or without you
  • Ordinary love (Recentissima ma la so già a memoria)
  • Beautiful day
  • One
  • I still haven't found what i'm looking for
  • Magnificent
  • Vertigo  (provate a correre con questa: altro che flash)
  • Pride (in the name of love)

Rolling Stone #CarlinoDocet:
  • Gimme shelter
  • Paint it black  (La amo, soprattutto la versione mono)
  • (I can't get no) Satisfaction
  • Start me up
  • Angie (♥)
  • Miss you
  • She was hot
  • Street of love
The Cure #CarlinoDocet
  • Boys don't cry
  • Fridey I'm in love
  • Close to me
  • Lullaby
  • Burn
  • Love song

  • Should I stay or should I go -The clash 
  • Don't you (forget about me) - Simple minds
  • I'm feeling good - Dan Melchior & Holly Golightly
  • Call me - Blondie
  • One way or another - Blondie
  • Simple Man - Lynyrd Skynyrd
  • Walkin' on the sun - Smash mouth
  • Because the night - Patty Smith
  • Love is a battlefield - Pat Benatar
  • The house of the rising sun - Tha Animals
  • Please, Please, Please,Let me get what I want - The Smiths
  • How Soon is now? - The Smiths (Streghe forevah)
  • The sound of silence - Simon & Garfunkel
  • The passenger - Iggy Pop
  • Stolen Dance - Milky Chance
  • Clarity - Zedd
  • Ordinary world - Duran Duran
  • Wonderwall - Oasis
  • Iris - Goo Goo Dolls
  • ♥Nothing Else Metters - Metallica 
  • Ti porto via con me - Jovanotti
  • Alla mia età - Tiziano Ferro
  • Numb - Linkin Park (Galeotto fu Mtv nel lontano 2003)

Sono tante, ma la mia vita è stata praticamente riempita di musica, quindi alla fine non mi stupisco.






"Mamma...voglio fare la fescion bloggher"

26 comments
Secondo un recente studio cambogiano 9 ragazze su 10 sono fashion blogger, o meglio se la sentono molto in modo ingiustificato.
Questo studio afferma che il fenomeno delle Fescion bloggher è in crescente aumento e si sta estendendo in tutto il territorio nazionale come la macchia d'olio sulla camicetta bianca nuova appena lavata; addirittura mette in evidenza come la percentuale delle fescion bloggher superi di gran lunga quella degli indiani che vendono le rose.

Si comprano più Luì Vuitton che rose.

Se in principio i bambini desideravano diventare Veline e Calciatori, ora i bambini vogliono far tutti i Fescion Bloggher.

Ebbene ecco la guida pratica ed essenziale per diventare una Fescion Bloggher.

Guida pratica e consigli più o meno demenziali per diventare Fashion Blogger.

1.COMPRA UNA "LUIS VUITTONS".

Se non hai una Svuittons non hai niente, non sei niente a questo mondo, sei solo uno spreco di ossigeno per lo shatush. 
Come te le fai le foto su instagram se non hai la Vuitton? Ma che scherzi?


2. RACCATTA "MI PIACE" OVUNQUE.
Il modo migliore per farsi notare è ovviamente essere molto presenti sui social, peccato che i social siano un oceano e noi utenti dei granellini.
Quindi per raccattare mi piace ovunque è necessario sfracassare le ovaie alle proprie amiche e dispensare consigli sugli "outfit" aggratis, anche a costo di risultare antipatica.
- Se poi vi ritrovate la macchina rigata, ecco...magari capite il perché -

3. L'AUTOSCATTO È IL TUO MIGLIORE AMICO, MA SE C'HAI UN "RAGAZZO-ZERBINO" È MEGLIO.
L'invenzione "SalvalavitaPischella" è l'autoscatto, meglio se è davanti allo specchio prima di uscire, ma se hai addestrato a dovere un ragazzo-zerbino per usare almeno la fotocamera del cellulare allora è la svolta.
La regola è: Piedi storti per la strada.


Read more...»

Listography #19: Your most embarassing moments or habits.

11 comments
The Life In A Year


Momenti imbarazzanti...
Praticamente la mia intera vita.
Ho pensato per giorni e giorni quali avvenimenti imbarazzanti mi fossero capitati e sono arrivata alla conclusione che sono talmente tanti che manco me li ricordo.

(O forse sono talmente imbarazzanti che li ho eliminati dalla mia memoria; entrambe le ipotesi sono plausibili.)

  • Cadute in ogniddove e nei momenti meno opportuni: si ricordano le due cadute consecutive dalla sedia con le rotelle e la mia più imbarazzante caduta al pranzo dei 100 giorni. Volevo morire. 
  • Parlo tanto e questo mi mette sempre in un enorme rischio di figure di merda: i più frequenti sono quando sto parlando di una certa persona e me la ritrovo davanti; ovviamente quella persona ha sentito tutto.
    Esempio: una sera parlai con Picci e mio cugino di nomi -non so come uscì il discorso- sta di fatto che dissi: "Tipo... il nome "Elena" è bellino, ma mi sa di troia". Si gira la zia di mio cugino e mi fa: "Io mi chiamo Elena xD" Sprofondai.
  • Sono io stessa un caso imbarazzante: la peggio figura l'ho fatta a casa di Alessandra, con ovviamente il mio amato G. Scena: eravamo in bagno a casa di ale, io stavo decantando le lodi degli addominali di suo fratello, toh guarda: chi entra in bagno? LUI. Bene. "Ciccia contieniti, fai finta di niente, tieni a freno Iolanda"
    No. Io ero appoggiata al muro di fronte lo specchio enorme, lui si stava lavando i denti, io ero dietro di lui, non ci arrivo con il cervello che magari mi potesse vedere dallo specchio. No. Io mimo ad Ale: "Oh! È bono anche quando si lava i denti!!!!!" Lui mi vede, sorride e se ne va. Io muoio. "Ok, per guadagnare punti l'unico modo sarà quello di mostrargli le tette" Cosa che quasi accadeva, e in quel caso sarebbe stata l'ennesima figura di merda, data la circostanza.
  • I jeans che mi cadono e io che mentre cammino li alzo: è imbarazzante. Punto. Oltre che fastidiosissimo. 
  • Il modo in cui starnutisco: sembro il pulcino Pio. 
  • Non so mangiare: panini, pizza, spaghetti, insomma CIBO. Non so mangiare, e se devo cibarmi con persone che comunque non sono della mia famiglia sto in ansia, mangio in ansia per paura di combinare un macello. Camionista forevah.





Listography #15 #16 #17 e #18

9 comments
The Life In A Year


Ma io ho un bloggo? E devo fare delle liste? Boh.
In questo periodo avevo solo un pensiero: Uova di Pasqua. Cioccolato come se non ci fosse un domani pieno di cellulite e brufoli.

Riprendiamo almeno le liste:

#15: Your best purchases.
  • Iphone: Regalo di mio padre per il mio compleanno e per natale (questo e quello per i prossimi 100 anni), addio Android de cacca.
  • Jeffrey Cambell sneakers: MAI PIU' SENZA.
  • Coppetta mestruale: questa è "prossimamente" ma solo per il fatto che potrò dormire come cavolo garba a me si merita di stare in questa lista sulla fiducia.

#16: Your proud accomplishments.

  • Ho rinunciato ai latticini. Non so con quale forza.
  • Ho rinunciato alla Nutella. Non so con quale coraggio.
  • Ho preso consapevolezza di me stessa, di ciò che voglio, ma sopratutto di ciò che non voglio.
  • E perché no, aver aperto questo blog: ne sono molto orgogliosa, perché il mio unico obiettivo era far passare 5 minuti in spensieratezza chi passava di qui, ho avuto ogni giorno conferme, grazie a voi, e più leggevo commenti del tipo: "sto morendo dalle risate" e più mi sentivo bene. 
Magari ci sono altre cose di cui vado orgogliosa, ma soffro di demenza senile precoce: non me le ricordo.



#17: Your favourite tv shows of all time.

Lunga la lista delle serie tivì:

  • Friends
  • Streghe
  • Scrubs 
  • Will&Grace
  • American Horror Story
  • Glee
  • Grey's Anatomy
  • Once upon a time
  • Brothers&Sisters
  • Doctor Who
  • Smallville
  • 2 Broke girls
  • Fringe
  • New Girl
  • The big bang theory
  • How I met your mother
e tante altre.


#18: Clubs e bars you've frequented.

(Tutti questi pub, bar, locali, sono tutti sul lungomare.)

C:  il più "In" della città, dove ci vanno i fighetti, noi ci andiamo per la "Crema del nonno" 
E che ve lo dico a fare? Nutella, nocciolino e panna. Uccidiamoci felicemente.

F: qui fanno degli aperitivi...questo era solo per 2: la pace dello stomaco.




P: Piccolo e figo + i più buoni cocktail che abbia mai bevuto. 

S: Qui ci ceniamo, ci beviamo, ci cantiamo, insomma...ci passiamo le serate in allegria.

Il F: piccolissimo panificio, grandissimi cornetti. Alle 3 di notte, dopo serate passate a divertirsi ci vuole sempre un bel cornetto.

B: Quest'estate è stato chiuso, ora è stato riaperto: Felici noi. Si beve benissimo, e si fa il Doctor Why. Ci si diverte.

P: in estate il Giovedì è sacro. Spiaggia, bella musica, amici e alcool. 

Bo: La gelateria più buona che c'è. In estate io e Picci ci trasferiamo lì. 

Fine.

Powered by Blogger.