The Walking Idiots.

17 comments
È un mese che non posto qualche cazzatina sul bloggo, fondamentalmente perché non c'ho na ceppa da dire.

[ Ho fatto il fioretto di limitare al minimo sindacale le parolacce. Clap clap a me. ]

E quando non c'ho niente da dire faccio una cosa semplice e bellissima - una cosa che molte persone dovrebbero fare: mi sto zitta.

E penso.

Penso ai massimi sistemi dell'universo, al senso profondo dell'essere e alle boiate della vita, ma soprattutto dell'umanità.

"Ma non c'hai una vita universitaria? Non c'hai da studiare? Non c'hai un ragazzo? Degli amici???"
La risposta a tutto questo è: Sì, ma nun c'ho voglia oh.

In questi periodi in cui "non c'ho voglia oh" vivo in simbiosi con il mio pc, penso e guardo i film, mi sto zitta e leggo, e quando esco fuori da questo tunnel fatto di pensieri e pop corn mi dimentico di tutte le considerazioni estremamente intelligenti e illuminanti che ho fatto.

Quando "nun c'ho voglia oh" e vivo in simbiosi con il mio pc, penso e guardo i film e sto su Facebook...

Bene. Era meglio se non ci stavo, perché a leggere certe cose ti rendi conto che la gente non sta affatto bene, ti rendi conto che quasi puoi toccare con mano la stupidità e l'ignoranza umana.

Ti rendi conto di quanti COGLIONI popolano il paesiello.

Tanti. Purtroppo. E vorresti che fossero Zombie cosicché sparargli dritto in fronte non sarebbe un reato.

Tralasciando le mille e uno lamentele che propinano su facebook, quando si supera il limite bisogna intervenire.
Tu vorresti sempre sparargli dritto in fronte, ma il massimo che puoi fare è cercare di commentare con un certo contegno, perché prenderlo a sprangate attraverso il pc ancora non si può. Purtroppo.

Alcuni potrebbero dire: "eh sì, dietro al pc tutti leoni, senza tutti coglioni"

No.

Al massimo: "Ringrazia il cielo che sto dietro al pc, perché se dovessimo intrattenere questa conversazione di persona minimo ti sbranerei."


Ora vi vorrei far vedere lo screen di una conversazione che ho avuto con questo ragazzo, mia vecchissima conoscenza. (Quindi conosco bene la persona, chi è e che fa, per cui parlo con cognizione di causa ed è per questo che mi incazzo ancora di più.)

Questo soggetto è la coerenze fatta persona.

*Attenzione: la frase precedente è ad alto contenuto sarcastico*



Il post incriminato è questo:




Oltre alla sua ennesima lamentela aggratis, oltre al fatto che: ringrazia il cielo che c'hai un lavoro! Ringrazia il cielo che sei in ufficio e perennemente su facebook a commentare post altrui risultando anche pesante e antipatico oltre che invasivo e indesiderato - soprattutto i miei in cui non ci centri veramente un fico secco -  mentre c'è gente che sta a lavorare sotto il sole a sudare veramente!

Oltre al fatto che "la tipa da 40 tonnellate" c'avrà caldo pure lei, mi pare! E forse mettersi i jeans quando fuori ci stanno 40° all'ombra non mi sembra il massimo.
Non ti piace la visione? Girati dall'altra parte oppure ritorna sul tuo profilo, dove di ragazze nude e tettone ce n'è stanno a migliaia.

La ragazza di 40 tonnellate può sempre dimagrire, ma non c'è dieta che tenga per l'ignoranza.

Tralasciando altre cose che scrive e che fanno sperare nella completa estinzione del genere umano, soffermiamoci sul termine "Puttana".

Soffermiamoci.

Definisce "puttana" una ragazza che ha più rapporti occasionali, una ragazza che: " "sono in vacanza e la scappatella estiva con quello di fuori ci sta!", camuffata dal classico "pensavo fosse quello giusto... anche se sapevo che dopo una settimana tornava a casa al nord" "

Nel 2013.

Sul serio?
Sul serio siamo ancora a questo punto?

Conoscendo il soggetto e la mia voglia di continuare a discutere con un muro, non mi sono intrattenuta oltre, anche perché poi la mia parte camionista avrebbe reclamato giustizia.

Vorrei porre l'attenzione su queste frasi:

"Se una ragazza ha piu rapporti occasionali, non avrei altro modo di chiamarla"

"A questo punto chi si può definire "puttana" secondo te, oltre alla tipetta che la da via per soldi?  Se far sesso occasionale ripetutamente non dovrebbe essere causa di questa etichetta secondo te, allora chi altri merita questo "nome comune di persona" ? "


A voi i commenti.

Nel 2013 mi pare assurdo definire "Puttana" una ragazza che ha più rapporti occasionali nella sua vita; ma dove siamo? Nel medioevo?
Per caso viviamo in Ipocrisylandia??

Ma la cosa che mi inorridisce di più sono le ragazze che parlano di dignità appoggiando l'idea che una ragazza che fa sesso è una puttana.
Fin quando avremo questa mentalità come potremmo davvero lottare per i nostri diritti? Come potremmo far in modo che le donne non siano più considerate come "qualcosa d'inferiore"?
Dobbiamo far in modo che questo tipo di mentalità cambi, altrimenti gli abusi, i femminicidi non diminuiranno mai!
Certi uomini penseranno di avere sempre un potere su di noi, perché noi siamo "femmine" e dobbiamo servirli e stare zitte.

NO!

Cominciamo a cambiare questa mentalità retrograda, bigotta, ipocrita e tremendamente maschilista! Impediamo l'uso di determinati termini così orrendi! Allora potremmo parlare di dignità.

Che dignità c'è nel farsi definire "femmina"? Neanche fossimo animali.
È così degradante e irrispettoso.

Mi dispiace per questo tipo di ragazza che non si indigna, perché evidentemente non si accorge in che mondo ancora viviamo.





















17 commenti:

  1. Sostengo pienamente il tuo chiamare "puttana" chi lo fa di mestiere e nessun'altra. La cosa ridicola è che nella conversazione lui sosteneva - e ci credeva fermamente - di aver offeso tanto le donne quanto gli uomini mettendo sullo stesso piano secoli e millenni di umiliazioni di una donna chee viene chiamata puttana per viversela come le pare ed un uomo che viene chiamato al massimo stronzo per fare la puttana sul serio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esatto! comprendi la mia voglia di sputargli in faccia e di massacrarlo di botte?
      Capisci io con chi ho parlato?
      Poi quella bambina che mi viene a parlare di dignità. Non ti dico dove i miei amici le hanno suggerito di mettersela la dignità.

      Giusto perché mi piace spettegolare, femmina fino al midollo, ti faccio leggere il post che ha pubblicato su facebook in risposta a questo post.

      Lui: "*.* Che bello sentirsi così importanti, sono commosso! *.* La gente mi dice qualcosa e io me ne fotto, io dico qualcosa, e la gente ne parla a vita (non avrà altro da fare forse) ... sono emozionato! *.* Vi amo tuttiiiii *.* xD"

      Io:"Le tue giornate sono così noiose che le mie critiche sono per te il massimo della libidine?? Oh chiamate un'ambulanza che gli viene un coccolone."

      mi stupisco che ancora non mi abbia cancellato da facebook, dal momento che è così avvezzo ad eliminare "amici" anche per un niente.

      È diventato lo zimbello del paesiello <3

      Elimina
    2. Non so in che paesiello tu abiti ma credo che la zona sia la mia ad occhio e croce, dato che questi discorsi sono all'ordine del giorno anche per me. Ricordo di una volta in cui mi sono messo a fare il paladino della giustizia - ok, mi ci sento spesso - sulla bacheca di una che diceva che la gente crede che sia anormale che un ragazzo ne baci un altro, mentre è normale che un uomo cammini sull'acqua. Beh, questo ragazzo incazzatissimo e sicuramente non un cristiano così praticante mi rispondeva coi versetti della bibbia. Ora, posto che io avevo solo esposto un'opinione, anche lui sulla sua bacheca aveva scritto qualcosa del genere in risposta.. tipo la gente non capisce un cazzo.. Ma poi la svolta: Mi sono cancellato da fb, mi sono iscritto di nuovo, stavolta ho aggiunto solo i miei amici. Ed è fantastico, credimi.

      Elimina
    3. Ti credo, io avevo eliminato gli aggiornamenti di questo ragazzo e il tasso di lamentele e di stronzate sulla mia home erano diminuiti del 99.99%.
      Fu un periodo di pace e prosperità.
      Poi accadde che scrisse un qualcosa tipo che da noi già si muore di tumori per l'amianto, ci mancava solo il colesterolo causato dal McDonald's. Per inciso si faceva i chilometri per arrivare a Cosenza e mangiarsi un loro panino.
      Discutere con questo tipo di persone, e a quanto pare tu lo sai bene, è inutile. I neuroni tentano il suicidio. Dopo un po' molli la presa e li lasci a crogiolarsi nella loro ignoranza.

      ah, la mia amica all'ennesimo post suo contro il Mc gli chiede in modo scherzoso se il Clown gli avesse ucciso il gatto e di smetterla di lamentarsi xk stava "appesantendo" la bacheca, altrimenti averebbe eliminato gli aggiornamenti dalla Home.
      Come tutta risposta lui la cancellò dagli amici, chiarendosi in chat lei gli disse che rimaneva comunque un cafone maleducato.
      Lui: "va bhe dai, ti riaggiungo tra gli amici"
      Lei: "ma guarda che a me non frega proprio un bel niente. ciao"

      Elimina
    4. *Poi accadde che scrisse un qualcosa tipo che da noi già si muore di tumori per l'amianto, ci mancava solo il colesterolo causato dal McDonald's. Per inciso si faceva i chilometri per arrivare a Cosenza e mangiarsi un loro panino e ho dovuto riaggiungere gli aggiornamenti, anche perché mi aveva messo in mezzo.

      Elimina
    5. Ahahah ti raggiungo poverina, so che facebook senza me non è più facebook. Ignorabza e superbia vanno sempre a braccetto :)

      Elimina
    6. ooh e lui di superbia ne ha a pacchi, e anche d'ignoranza xD

      Elimina
  2. Io invece penso che il tuo discorso sulla dignità, con la conversazione che hai postato, c'entri ben poco (sono anche io un animo camionista, per cui ti parlerò papale papale). La vuoi? Te la devi meritare. Se invece la si da in beneficenza e si hanno dei "rapporti occasionali", mi pare ovvio che venga dato l'appellativo di ragazza di "facili costumi". Per cui, qui, la dignità c'entra poco, anzi, te la sei proprio giocata a carte durante il cenone di Natale! E quindi, mi pare logico, che vengano utilizzati aggettivi come "femmina" anziché "donna". Ovviamente questo è il mio pensiero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se la dai in beneficenza sono fatti tuoi, è la tua vita e fai quello che piace e pare a te e io non ho il diritto di chiamarti "puttana".
      Dietro un appellativo sbagliato ci sta un pensiero sbagliato e una convinzione sbagliata.
      Se permettiamo che certi aggettivi vengano utilizzati in largo uso e anzi li giustifichiamo e li appoggiamo allora non lamentiamoci se poi ci trattano come poca cosa.
      È proprio la parola "puttana" che non mi va giù.

      Certo, ci sono certe ragazze a cui manca solo il marciapiede per essere apposto, ma lui aveva fatto di tutta un'erba un fascio.
      Se sono single e mi piace un ragazzo e ci voglio fare sesso lo faccio, non vedo cosa ci sia di sbagliato. Perché mi deve dare della puttana?
      (Soprattutto quando è il primo che cerca le ragazze facili - senza alcun risultato - )

      Poi parto sempre dal presupposto che ognuno si vive la propria vita come meglio le aggrada e nessuno ha il diritto di dare della puttana ad una ragazza.

      Ovviamente :) Nel mio piccolo spazio c'è il libero pensiero e nessuna censura :D

      Elimina
    2. Certo che se è la tua vita puoi farne ciò che vuoi, ma ad ogni azione una reazione. Però se la guardi sotto un altro aspetto e ci facessimo tutte un esamino di coscienza dovremmo pensare che siamo noi le prime ad usare un certo linguaggio. Si pensi a quando vediamo il ragazzo che ci piace provarci, baciare o stare con un'altra. Il primo pensiero non è mica: "Oh, beata lei che può coccolarselo!", ma al contrario diciamo: "'sta stronza e pure puttana. Ma tanto lui solo questo può meritarsi". Quindi abbasso l'ipocrisia e il femminismo solo quando ci conviene.

      Elimina
    3. Guarda, ti sembrerà strano, ma io non ho mai dato della puttana ad una così, aggratis.
      Solo una volta, ma ripeto, a quella mancava solo il marciapiede, e a volte si faceva pagare pure.
      Quindi da parte mia nessuna ipocrisia. Ho sempre pensato che questo termine va usato con le pinze e di conseguenza non ho mai dato della puttana ad una.
      Stronza quante ne vuoi, ma puttana mai.

      Poi se vogliamo parlare di ipocrisia, quante fanno le santarelline screditando anche le altre definendole puttane e troia, quando sono le prime a darla a destra e a sinistra.

      Elimina
    4. Ognuno può fare ciò che vuole e, allo stesso tempo, dire ciò che vuole. La verità sta dentro ognuno di noi e non per forza deve venir fuori. Discorso diverso se si viene giudicati o attaccati nel personale.

      Elimina
  3. ma perchè se un uomo ha avuto molte donne è un latin lover e se ne vanta, e se è una donna a "divertirsi" deve essere chiamata puttana? ok, la promiscuità non mi piace, ma c'è da moderare i termini! e magari iniziare a condannare anche quella maschile che purtroppo è vista come segno di virilità! perchè nella nostra società è così, i ragazzi devono vantarsi dei loro rapporti, le ragazze devono vergognarsene. sta di fatto che la vita altrui non intacca per niente la mia, quindi mai mi permetterei di giudicare, chi ha un attegiamento diverso dal mio. Condivido il tuo pensiero :D ah,il termine "femmina" fa rabbrividire anche me!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai espresso alla perfezione il mio pensiero :D

      Elimina
  4. Scusa la domanda.. ma leggendo "nzvat" mi viene spontaneo chiederti: di dove sei??? Perchè da me il dialetto è molto simile...
    Comunque sapessi quanti tipi così affollano la mia bacheca -.-
    Nel 2013!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono Calabrese :D precisamente crotonese xD

      La cosa che fa ridere di più è che non esiterebbero un attimo ad andare a letto con chi loro definiscono "puttane"

      Ah tra l'altro, un sabato sera ho sentito un ragazzo definire "puttana" una ragazza perché lei gli aveva detto di no.
      A questo punto rassegnamoci: siamo tutte puttane.

      Fa venire il voltastomaco .-.

      Elimina

Le parolacce sono un obbligo morale.

Powered by Blogger.