Guida alla sopravvivenza: Sanremo edition.

10 comments
5 serate di sanremo sono troppe.
5 serate di sanremo faziano sono da volersi proprio male.

Se vi sto scrivendo è perchè molto faticosamente sono sopravvissuta a queste ultime 4 puntate del "Sanremo dei ccciovani" di Fazio.
Per ccciovani si intende tutti quelli nati tra le guerre puniche e il 15-18. Se ti sei fatto entrambe le guerre allora sei proprio figo. O morto.
Perché per apprezzare questo sanremo devi essere necessariamente sottoterra altrimenti non sei tu il loro target.

Ma tranquilli a tutto c'è rimedio, perché se anche fosse, il buonismo e la piattezza di questo sanremo vi faranno morire di NOIA.

Persino io rimpiango la farfallina di Belen, se ne sente proprio la mancanza, si sente proprio la mancanza di gnocca.





Solo due canzoni adoro, una di queste è stata squalificata: se non è sfiga questa.
Chè non lo devo beccare sto infame che ha fatto la spia. Che le piattole siano con te stronzo.


Guida pratica e consigli più o meno demenziali per sopravvivere all'ultima puntata del sanremo dei ccciovani.


1.Armati di cioccolata.
Mangiare cioccolato fa aumentare i livelli di alcuni neurotrasmettitori che inducono le sensazioni di piacere e di benessere: la serotonina – il cosiddetto “ormone della felicità” – attiva nella regolazione del sonno e dell’attività sessuale; l’endorfina, efficace nell'inibizione del dolore;
"Efficace nell'inibizione del dolore"
Perché vedere un Sanremo del genere è doloroso, ti disturba il sonno sul serio.
Ma a disturbarti il sonno e la tua attività sessuale è di sicuro il nuovo look di Renga. Il suo Stylist è Ciccio, lo zingaro che abita vicino il mio vecchio liceo.

Che qualcuno lo tosi.

2.Armati anche di caffè.
Soprattutto di caffè, di quello ristretto o meglio ancora di quello corretto.


Ma invece di chiamarlo "Festival della musica italiana" avrebbero dovuto soprannominarlo "Fazio e i suoi pipponi".
Lunghi, banalissimi e stracciamaroni, giusto per spezzare la vivacità e la briosità delle canzoni in gara.

4.Procurati un defibrillatore.
Ti sarà incredibilmente utile quando la Ruggiero intonerà la sua Laudatio Turiae. Famosissima epigrafe sepolcrale risalente ai tempi della Ruggiero: nel I a.c

Vai verso la luce cara...vai.

5.Tg 60 secondi: 60 secondi per riprendersi.
Saranno i 60 secondi più importanti per la tua vita, ma soprattutto per i tuoi 2 sensi più compromessi: la vista e l'udito.
Sfruttali al meglio. Saranno la tua unica speranza.

6.Segui Sanremo su twitter.
È l'unico modo per renderlo intessante. 
Tipo io lo sto seguendo su @cannibal_kid. Tipo.


Magari un giorno gli farò una dichiarazione d'amore come si deve.






Ospitone di ieri sera: il mago Silvan.
Eccolo da piccolo:






10 commenti:

  1. A me la conduzione non piace.
    Dovrebbero fare sì intrattenimento, ma senza pipponi. Una cosa leggera, e che non tolga spazio alla musica!

    Moz-

    RispondiElimina
  2. Neanche a me, di una pesantezza unica.
    Ma poi le imitazioni di Fazio...
    Imbarazzanti.

    RispondiElimina
  3. Io non l'ho mai visto Sanremo. So solo che mi sto divertendo un sacco a leggere i resoconti dei blogger!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è l'unica cosa bella di questo sanremo xD

      Elimina
    2. Quoto Mareva, non l'ho visto eppure grazie a voi so tutto :D

      Elimina
    3. ahahhahahahahah l'importante è sapere soprattutto che Vessy è stupendo ♥

      Elimina
  4. Effettivamente quest'anno non l'ho seguito molto...Mi ha annoiata fin dall'inizio...Però la finale ieri l'ho vista...Sono sopravvissuta anch'io ma che fatica...Ligabue l'unico tocco di colore!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quest'uomo diventa sempre piú figo.

      Elimina
  5. Sanremo modifica profondamente l'opinione che ho dei conventi di clausura. Quelli lì si divertono di più...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sisi lo penso anche io. è stato di una noiosità tremenda

      Elimina

Le parolacce sono un obbligo morale.

Powered by Blogger.