"Gli ex, come Voldemort, non devono essere nominati!" Cit.Sarinski. (L'imperatrice)

20 comments
20 starnuti consecutivi: è primavera.

In questa meravigliosa stagione avvengono due cose:
1. Allergia al polline.
2. Ritorni delle/degli ex.

Entrambi sono il male puro. 

La mia Vagina-Mentore ha già stilato i VALIDISSIMI motivi per NON rivedere un ex: Qui tutto il suo genio. 

Lei afferma con tutta la forza che ha in corpo che: rivedere un ex è comunque una stronzata. Un ex non è MAI una buona idea.

MAI. UNA. BUONA. IDEA.

Come darle torto?

Partiamo dal presupposto che se una/o è EX un motivo ci sarà; magari ce ne saremmo dimenticati, ma fidatevi, passato il tempo delle mele quel motivo vi si ripresenterà davanti ai vostri occhi in modo cristallino.
Se sceglierete di farvi il secondo giro di giostra dovete stare molto attenti, perché al secondo giro il rischio di nausea si fa più pressante. 
All'inizio sarete inebriati dai feromoni e dall'ottimismo, ma a meno che voi non vi sposiate, finirete per lasciarvi.

La minestrina riscaldata non è mai buona.

Ma i ritorni degli ex è una piaga sociale che va affrontata e combattuta, ci dovrebbero fare una pubblicità progresso.

"Dì NO agli ex, dì sì a valsoia!"

"Ex" in latino significa "Fuori di..." quindi in teoria dovrebbe essere "fuori dalla propria vita" essendo ex. No. Loro ritornano. Rientrano prepotentemente nella tua vita, piombando come un fulmine a ciel sereno.
"Cosa vorrà?" ma sopratutto: "Perché?" 
Perché ritornare? 
"Ho sbagliato" diranno i più, e magari lo credono veramente, ma la verità è che manca la coperta confortevole dell'abitudine.
"Fuori" fa freddo, è un posto ostile e insidioso e non sai mai chi potresti incontrare; costruire poi un nuovo rapporto, ricominciare da zero è faticoso, metti anche il senso di "casa" che ti manca e avrai il ritorno della ex. 
Ci si dimentica presto i motivi per i quali ci si era lasciati, i motivi per i quali il rapporto non funzionava più: magari troppo uguali o troppo diversi, chè si sa che il giusto equilibrio si ha nel mezzo.
All'inizio, o quando si è lontani, ci si ricorda solo dei momenti belli, in cui tutto andava bene, in cui si era felici insieme all'altra persona e insieme a quei ricordi subentra la malinconia, perché ci rendiamo conto che tutto quello ci manca, e ci si chiede "perché non ha funzionato?"

Ecco, questi pensieri, per l'amor del cielo, non fateli.


Chi è "l'altra" invece direbbe "fuori dalle palle stronza", e ha tutte le ragioni del mondo per dirlo.

Perché di solito, l'altra è quella che ne soffre di più, sopratutto se il rapporto non è "ufficiale", sopratutto se non è "La sua nuova ragazza"
Di solito, l'altra, quella che ne soffre di più, sta nel limbo.
Il limbo è quel mondo grigio e piatto, dove il concetto Spazio-Tempo si ferma; non esiste regressione o progressione, esisti solo tu, ferma lì, immobile, ad aspettare.
Aspetti che lui prenda una decisione, aspetti di ricevere la grazia o la condanna, e qui devi capire se sei una da limbo - in eterna attesa - o una che prende una decisione, ché la vita continua e non la si può sprecare in attesa.

I più si piegheranno al ritorno dell'ex, ma tengono troppo all'altra, quindi la parcheggeranno nel limbo, in attesa.


"Ma è proprio il debole che deve saper esser forte e andar via, quando il forte è troppo debole per poter fare del male al debole"
"L'insostenibile leggerezza dell'essere" - Kundera.


Ritornando ad un concetto fondamentale, ma purtroppo bellamente ignorato e scansato (origine della piaga sociale): Gli ex non si devono nominare.
È un errore che fanno in molti, magari non se ne rendono neanche conto, ma tu gli staccheresti volentieri i testicoli quando accade.



Se sei single e ti stai conoscendo con una ragazza, dimmi mio Homo Erectus, in quale universo credi che le faccia piacere sapere vita, morte e miracoli della tua vita con lei? No spiegamelo.
Ricordare vecchi momenti gloriosi e pieni d'amore vissuti con lei e rendere partecipe le tua nuova conoscenza, secondo te, in quale realtà alternativa QUESTO  è cosa buona e giusta?
E tu "Nuova" devi stare lì ad ascoltare, a rosicare, a stringere le mani attorno il tovagliolo per evitare di stringerle intorno al suo collo, perché come puoi dirgli: "senti, lo so che adesso ti stai aprendo con me e stai cavalcando da solo sul viale dei ricordi, lo so che ci hai sofferto, ma bello, tu mi piaci sì, ma adesso preferirei vedermi tutte le puntate della signora in giallo, piuttosto che assistere al fantasma della tua ex"?
Come si fa? 
Al massimo sorridi, dici qualche parolina di circostanza e pensi: "Grandioso, devo combattere contro un fantasma adesso"
E sinceramente: ne hai la forza, ma soprattutto la voglia, sentendo lui che parla della sua ex un giorno sì e due no?
Va da sè che qualcosa non quadra.
È come costruire un palazzo con le fondamenta fatte di sabbia: una minima scossa e cade tutto giù. 

E cadrà tutto giù, perché le ex ritornano SEMPRE e non si vince MAI contro le ex.


L'unico esemplare di sesso maschile per il quale valga la pena affrontare tutto e restare è lui:



Baci da Me&Pollo.

20 commenti:

  1. 1. Sei bellissima
    2. Lui è un uomo fantastico
    3. Ma perché la gente non capisce che il passato è passato?
    4. I love you. Molto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 1. Grazie <3
      2. È l'uomo Della mia vita
      3. La gente non lo capirà mai, peggio per loro
      4. I love you, too. Moltissimo

      Elimina
  2. Mia cara, tralasciando il fatto che a metà post mi sono perso (in questi giorni ho la capacità di concentrazione di un comodino ikea), volevo informarti che condivido a pieno ed estenderei il concetto ad ambo i sessi, anche e soprattutto per la parte finale del post.

    N.B. Agli uomini non interessano minimamente i giochi di prestigio che col tuo ex (non tu, in generale XD), gli uomini sono stupidi, a loro piace pensare sempre di essere i primi a fare le cose, anche se sanno benissimo che non è così!

    Ora sinceramente non ricordo se sta cosa l'ho partorita io o l'ho letta da qualche parte (sempre per la capacità di concentrazione di cui sopra) ma sono comunque d'accordo con me stesso o con chi l'ha scritta! XD

    Vabbè basta va, che divento prolisso (che mi è sempre sembrata una parolaccia,, tipo:"La prolissa de mammata!")

    Saluti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con "la prolissa i mammata!" Hai vinto su tutto ahahhahahahah sono scoppiata a ridere come non mai.
      E qui scatta in automatico il "ma di dove sei?" :D

      Effettivamente agli homo erectus piace pensare d'esser sempre i primi, e facciamoglielo credere

      Elimina
  3. Una botta alle ex nn fa mai male :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma solo una botta peró!
      Va bhe...massimo due. Ma dopo, ognuno per la sua strada.
      :)

      Elimina
    2. Ahaha questa sì che mi piace :-D
      Che poi se sono diventati ex un motivo c'è sempre (anche più d'uno) :-)

      Elimina
    3. :D esatto
      E prima o poi si palesano di nuovi

      Elimina
    4. Na botta, seh, in testa magari.

      Elimina
  4. Tra l'allergia al polline e il ritorno degli ex non so davvero quale sia peggio -.-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il ritorno degli ex, almeno con l'allergia ti droghi con gli antistaminici e passa tutto

      Elimina
    2. Gloria agli antistaminici, i miei sembrano tic tac ma purtroppo non mi danno l'effetto l'euforia. Un ex deve avermi maledetta, mannaggia

      Elimina
  5. La zona del limbo è bruttissima (sì, vale anche per i maschietti, anche voialtre tendete a fare queste cose), perché è come essere bloccati in attesa di una chiamata che non si sa se arriva e tu intanto non fai niente.
    Gli/le ex, quando tornano, servono solo a chiudere definitivamente i conti col passato ;)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'universo ora ha senso <3

      Va bhe, possono anche chiudere, ma proprio quando ci sta in mezzo una nuova?
      Perché fiutano l'odore ste stronze?

      Elimina

Le parolacce sono un obbligo morale.

Powered by Blogger.